Lunar Clock – The Scream Of Nature

Per essere un esordio, questo disco è semplicemente fantastico e per diversi motivi. Il primo è che il rock che questi ragazzi olandesi propongono contiene tutte quelle sfaccettature che lo rendono grande dal principio alla fine del disco. Ogni nota è studiata, i musicisti, si capisce subito che sono ben affiatati tra loro.

continua a leggere

OJM – Live At Rocket Club

Maledetto rock’n’roll e quando lo incontrai! Erano gli anni in cui dall’America “puritana” arrivavano i suoni di certe band che corrispondevano ai nomi di Grand Funk Railroad con il grande Mark Farner alla chitarra, o quelli della James Gang Band con l’altro grande Joe Walsh,

continua a leggere

Diego Ribechini – Autofagia

Rock italiano a tutto spiano quello di Diego Ribechini che con Autofagia mette l’accento su un rock che non si ascoltava da tempo. Quattordici tracce che contengono tutti gli ingredienti che hanno fatto grande il nostrano rock che non ha nulla da invidiare a quello di altre land.

continua a leggere

Bom Lulu – Uuteen Satamaan

Nati nel 2019 i Bom Lulu incarnano appieno il rock finlandese e lo fanno ampiamente con la musica, non tanto invece nel cantato a causa dell’uso della madre lingua nelle canzoni. I tre si presentano sul mercato con questo accurato lavoro che soprattutto nelle parti ritmiche trova tutta la sua fantastica essenza.

continua a leggere

Erika Skorza – I’m A Big Bluff

Dopo la scrittura nel 2009 del suo primo EP Emerald, che si muove tra un rock metal e blues, le collaborazioni da corista con Dalla e Zero, la creatività e la forza di Erika Skorza viene finalmente tutta fuori con una voce versatile e potente che con I’m A Big Bluff esplode in tutta la sua forza.

continua a leggere