Heat Fandango “Reboot System”

L’album di debutto della band anconetana che è stato registrato tra marzo e maggio 2020 “a distanza” – ognuno in casa propria, condividendo le singole tracce, successivamente mixate e masterizzate al VDSS Studio di Frosinone da Filippo Strang – è composto da nove brani rock underground caratterizzati da acide e decadenti venature blues e da un piglio garage punk che sfocia in un sound ruvido, diretto, essenziale: tappeti sonori di una vecchia Farfisa riesumata da uno sperduto mercatino delle pulci, riff incalzanti di chitarra e una ritmica ossessiva accompagnano storie di vissuto quotidiano, di nevrosi, di voglia di riscatto, cantate con disincanto, o urlate con la rabbia di chi, come tutti noi, vive questo presente claustrofobico. The Fall, Gallon Drunk, Suicide, Lydia Lunch, Soft Boys, Thee Oh Sees, solo per citare alcune coordinate di riferimento, peraltro rielaborate in maniera assolutamente personale. Nove tracce che fotografano la necessità di recuperare il tempo perduto, l’urgenza di non restare immobili. “Reboot System”: riavviare il sistema e ripartire in una nuova direzione.

Tracklist & Credits

Reboot System | Controlled | Hard Nite | Guilty | Here They Come | Jungle Fighting | C’mon Babe | Feelings | I Wish You

Tommaso Pela: chitarra e voce
Marco Giaccani: Farfisa e basso
Michele Alessandrini: batteria

Registrato in casa da Heat Fandango tra marzo e maggio 2020
Mixato e masterizzato da Filippo Strang al VDSS Studio di Frosinone (FR)
Artwork e design di Salvatore Liberti
Regia video | Alessandro “Swann” Bracalente

Ti potrebbe anche interessare