Neo Prog, storia e discografia essenziale. Il nuovo libro di Massimo Salari

Dalle band storiche come i britannici Pendragon ai Marillion dell’ex Fish, dalle origini del prog al ruolo giocato dai nostri gruppi per la crescita di un genere unico, non derivato ma concepito, e che va sotto il nome di neo prog. Da dischi che hanno fatto la storia come The Sentinel dei Pallas alle band sparse in tutto il mondo, dalle contaminazioni del primordiale genere fino ai nostri gruppi come Le Orme o la Premiata Forneria Marconi che hanno contribuito, e molto, nel nostro paese a far germogliare e crescere tale genere. Ecco, tutto ciò lo si trova nello splendido libro che un’instancabile Massimo Salari ha recentemente dato alle stampe per la Arcana Edizioni. Un libro entusiasmante e trascinante dal quale escono non solo parole e descrizioni, ma anche suoni perché, leggendolo, si ha come l’impressione di ascoltare tutti quei dischi che compongono le varie discografie descritte e riportate. Un lavoro capillare e ben fatto, un libro che per gli appassionati diventa un vero e proprio viaggio per l’intero globo, un viaggio fatto quasi a voler aggirare i problemi di questo tempo perché, se non è possibile viaggiare con i mezzi e il corpo, almeno con la mente lo si può fare in ogni momento, un libro che oltre ad appassionare spinge a riscoprire quei dischi che da tanto non rispolveriamo ed ascoltiamo e che giacciono lì da troppo inascoltati. Approfondire la storia e la discografia essenziale di questo importante genere progressive non è mai troppo tardi e, Massimo Salari ci aiuta a farlo, anzi è riuscito a spingermi a farlo.

Ti potrebbe anche interessare